Mercoledì, 05 Agosto 2020 00:00

#GiuglianoCittàFelice

Italo Calvino scriveva: “Le città sono un insieme di tante cose: di memoria, di desideri, di segni d’un linguaggio; le città sono i luoghi di scambio come spiegano tutti i libri di storia dell’economia, ma questi scambi non sono soltanto scambi di merci, sono scambi di parole, di desideri, di ricordi. Il mio libro si apre e si chiude su immagini di città felici che continuamente prendono forma e svaniscono, nascoste nelle città infelici”.

Ed è proprio questo il nostro disegno strategico: configurare Giugliano come un polo attrattivo, efficiente, ecologico, una piattaforma urbana con un ruolo di centralità geografica tra Napoli e Caserta. Ovviamente attraverso l’incentivazione delle filiere economiche e produttive come - ad esempio - i centri commerciali naturali, l’agricoltura multifunzionale ed ecosostenibile, la produzione di energia alternativa, l’innovazione applicata ai servizi di cittadinanza.

Una città che possa essere visibilmente più vivibile. Più umana, a dimensione di bambino e di anziano. Un luogo dove si possa desiderare vivere e dal quale non voler scappare più.

La scommessa: è quella di trasformare le periferie in pezzi di Città Felice, disseminandole di luoghi per la gente, punti d’incontro e aggregazione, dove si celebri “il rito dell’urbanità”. La città che funziona è quella in cui si dorme, si lavora, ci si diverte.

#GiuglianoCittàFelice #continua #AntonioPozielloSindaco #GiuglianoSiamoNoi

Last modified on Venerdì, 04 Settembre 2020 16:43
More in this category: #StabilimentoBalneareNATO »
Torna all'inizio del contenuto